Alba, una poesia impressionista

5 settembre 2016 Redazione 0

Articolo di Gianfranco Natale Autore: Giovanni Pascoli Libro: “Myricae” di Giovanni Pascoli Titolo: Alba Odoravano i fior di vitalba per via, le ginestre nel greto; aliavano prima dell’alba le rondini nell’uliveto. Aliavano mute con volo nero, agile, di pipistrello; e tuttora gemea l’assiolo, che già spincionava il fringuello. Tra i pinastri era l’alba che i rivi mirava discendere giù: guizzò un raggio, soffiò su gli ulivi; virb… disse una rondine; […]

Meriggio, Gabriele D’Annunzio

18 gennaio 2016 Redazione 0

La lirica Meriggio è inserita in Alcyone, terzo libro delle Laudi, in questo libro prevale una disposizione più equilibrata, nel senso che Alcyone segna un venir meno della tensione che ha caratterizzato tutta la fase superomistico-tribunizia, è un momento di Tregua: è significativo che così si intitoli la lirica che apre la raccolta. Attenzione però, non è la tregua dal superuomo ma è la tregua del superuomo. Meriggio è la […]

Ulisse di Umberto Saba

16 giugno 2015 Redazione 0

Ulisse Nella mia giovinezza ho navigato lungo le coste dalmate. Isolotti a fior d’onda emergevano, ove raro un uccello sostava intento a prede, coperti d’alghe, scivolosi, al sole belli come smeraldi. Quando l’alta marea e la notte li annullava, vele sottovento sbandavano più al largo, per fuggirne l’insidia. Oggi il mio regno è quella terra di nessuno. Il porto accende ad altri i suoi lumi; me al largo sospinge ancora […]

Parlare di Filosofia è parlare d’amore Leopardi e Schopenhauer

26 marzo 2015 Redazione 0

La malinconia dell’Universo: Leopardi e Schopenhauer Abbiamo scelto questo argomento per il significato di riflessione che il rapporto “Uomo-Natura” rappresenta. Potrei aggiungere che il silenzio della poesia, la riflessione dell’uomo dinanzi all’infinito: quella cesura che si assottiglia e fa sì che l’orizzonte terreno si dilati, rappresentano una dimensione etica di impegno civile dell’uomo. Sto parlando dello smarrimento umano, della paura del domani, della ricerca del senso della vita. Temi ampiamente trattati […]

Il passero solitario e i colori del pessimismo

17 ottobre 2014 Redazione 0

La lirica “Il passero solitario” fu composta da Giacomo Leopardi presumibilmente nella primavera del 1829, alcuni la spostano più in là, siamo comunque al tempo dei cosiddetti Grandi Idilli. Questa lirica è costruita con il metro della canzone libera, composta da tre strofe, diverse tra loro per numero di versi e schema. Rime o assonanze liberamente disposte. Dentro le tre strofe troviamo tre parti distinte, tre saltelli, quasi ad emulare […]