Doppio Appuntamento su La7 per Floris: Diciannovequaranta e Dimartedì

“SPETTACOLO E TV”: recensione programma LA7 “DICIANNOVEQUARANTA” e “DIMARTEDì” con Giovanni Floris;         7 settembre 2014;

 

Ritorna in tv il giornalista Giovanni Floris fresco di passaggio a lA7 dopo anni di rai tre; ci riprova il giornalista con rinnovato entusiasmo in questa nuova avventura televisiva con il gruppo di Cairo editore e con un doppio appuntamento; dall’8 settembre Floris avrà una striscia quotidiana “diciannovequaranta”, l’ora in cui sarà in onda, e che precederà il tg delle 20:00 di Enrico Mentana e ne farà da traino;  e dal 16 settembre avrà il suo nuovo  talk di attualità e politica, lo stesso giorno , il martedì, di “Ballarò” su rai tre, suo ex programma storico; il talk si chiamerà “DIMARTEDì”, con poca fantasia bisogna ammetterlo, ma che si scontrerà con “BALLARò”; ci sarà la consueta provocante e semi comica copertina con Maurizio Crozza , una ovvietà di intenti per spostare il pubblico di rai tre che seguiva Floris su La7, con lo stesso staff e con lo stesso desiderio di cogliere nel segno, cosa non proprio semplice di questi tempi se parliamo di talk su attualità e politica. Non si è risparmiato spese per far decollare il nuovo talk “DIMARTEDì” e Floris si è avvalso delle consulenze di Giulio Anselmi e Federico Taddia e con la consolidata regia di Duccio Forzano; il giornalista ha specificato che il talk non sarà una fotocopia di “BALLARò”; se lo augurano i vertici di LA7 che intendono puntare in alto con l’ingaggio di Giovanni Floris e fare una tv alternativa e di ampio respiro contro RAI e MEDIASET. Giovanni Floris è una garanzia di buongusto ed equilibrio con punte di spregiudicatezza e di conseguenza ci si augura un talk scoppiettante per argomenti trattati e punti di vista. La scommessa è “DICIANNOVEQUARANTA”, la striscia quotidiana che ha bisogno di continua linfa per andare in onda e che in 20 minuti deve condensare il fatto del giorno, sviluppandolo e commentandolo magari con una intervista serrata. L’obiettivo è quello di creare una striscia svelta e dinamica che riassuma un po’ la giornata, cosa non facile a farsi perché la concorrenza è  alta e a LA7 lo sanno bene e sanno bene che ormai per fare audiance ed attirare pubblico di fedelissimi bisogna fare una informazione che dia un punto di vista originale sulla politica e sull’economia, trattati ormai da tutti i programmi, sembra banale ma è difficilissimo sfondare l’assuefazione del pubblico al già visto e già sentito.

DANIELA MEROLA

Share Button

Daniela Merola

Un saluto a tutti, sono Daniela Merola, scrittrice, blogger, giornalista e il mio sentiero è sempre stato "il coraggio delle proprie idee".

Lascia un commento