Eloise…una piacevole lettura!

Franco Ricci scrittore di Eloise…una moglie da assecondare, pubblicato dalla casa editrice Kimerik, è un romanzo che appartiene alla letteratura erotica. Un genere letterario non  compreso – purtroppo- del tutto ancora oggi, pochi sanno che le radici sono molto lontane da Catullo a Boccaccio, per non parlare degli scrittori famosissimi del ‘900 come Miller, Nobokov e Anais Nin.
Cerchiamo di capire attraverso quest’intervista, che ho avuto il piacere di intrattenere con lo scrittore, cosa lo ha portato verso questo filone, quali sono state le scelte che ha operato in corso d’opera, quale gioia gli ha procurato scrivere il suo romanzo. Entriamo, per pochi minuti, nella vita di Franco Ricci che durante l’intervista non ha risposto singolarmente alle mie domande ma lo ha fatto in maniera globale. Riporto, quindi, di seguito il suo pensiero in merito alla gestazione ed al compimento del libro:

 

“Eloise…, una moglie da assecondare”  viene da me concepito dopo anni di riflessione, nascente da decine e decine di  film erotici da me visti nell’arco di decenni della mia vita giovanile. A questo si  possono aggiungere letture di tale argomento. Comunque né Nobokov  né l’Anais  Nin hanno influito sul mio testo, perché ho voluto esprimere i miei pensieri, le mie sensazioni, i miei desideri e non qualcosa che venisse dalla mente di altri autori.

E’ chiaro che le esperienze maturate nell’arco degli anni con alle spalle 2 matrimoni e 2 convivenze, oltre ad altre storielle vivaci…, hanno coltivato bene nel mio cervello, e mi hanno permesso di  proporre un testo, a quanto pare dalle critiche ricevute, molto positivo.

La cosa che più mi sta inorgogliendo, è che la positività totale mi è pervenuta sinora dalle donne. Agli uomini piace soprattutto nella totalità del racconto e nella scorrevolezza della scrittura. Ricevo comunque da loro anche complimenti per la particolare descrizione di eventi che spesso restano nel privato dell’individuo.

Cosa mi ha portato a tale genere di scrittura…:  posso dire che una argomentazione così descrittiva e particolarmente dedicata all’amore  fisico ed alla sessualità nuda e cruda, non mi sembra abbia avuto grandi precedenti. Per questo ho voluto, nel corso del mio scrivere, cimentarmi in tale soggetto.  

 

Ringrazio l’autore per la disponibilità e la pazienza accordatami.

 

 

Anna Pizzini

Share Button

Lascia un commento