A Giarre scoprirete un giardino infinito

Radicepura Garden Festival è un percorso mistico e voluttuoso. Inebriante e “Sensa”zionale.
Nell’accezione e nella misura in cui si voglia far passare l’idea che un Garden Festival non è un luogo ma una collocazione spazio temporale dove le nostre aspettative convergono.
Ci metto dentro il tempo passato e le perdute stagioni. Il sogno e dunque l’aspettativa e la fuga. Troverete a Giarre un’isola incantata dove sapienti architetti del verde hanno saputo modellare isole nell’Isola. Continenti nello spazio.
Alcuni progetti sono stati ideati e collocati da giovani architetti che hanno vinto premi internazionali. Altri invece sono momenti floreali offerti da architetti titolati. Non farei una graduatoria, anzi… i giovani hanno offerto progetti straordinari. Vi lascio con quale foto.

Gianfranco Natale
© Riproduzione riservata

 

A Giarre (CT) in Sicilia sis volge la prima edizione del Garden Festival del Mediterraneo, promosso dalla Fondazione Radicepura con il patrocinio di Grandi Giardini Italiani. Il festival è il primo evento internazionale dedicato al garden design e all’architettura del paesaggio del Mediterraneo, che vede coinvolti giovani designer, istituzioni, imprese, grandi protagonisti del paesaggismo, dell’arte e dell’architettura. Fino al 21 ottobre, nel parco botanico della Fondazione Radicepura, sarà possibile visitare quattordici giardini, realizzati appositamente con le piante più originali coltivate da Piante Faro, che raccoglie 800 specie e oltre 5000 varietà di piante: tropicali, grasse, aromatiche, alberi mediterranei e agrumi.

Si tratta del primo festival dei giardini organizzato in una struttura vivaistica. Questa idea permette di scoprire non solo lo show dei giardini, ma anche la realtà della produzione in vivaio e dà visibilità al lavoro di tutti gli attori della costruzione dei giardini, sottolineando così l’importanza della collaborazione tra il mondo del vivaismo e quello del paesaggismo.

 

Share Button

Lascia un commento