Il self publishing e le opportunità della Kimerik

Pubblicare un libro è quasi sempre il coronamento di un percorso creativo. Si scrive per comunicare, prima di tutto. Il mondo del libro dà grande peso della cultura dei bestseller, figlia della logica di selezione del mondo editoriale. In realtà anche l’economia tradizionale del libro è un’economia di varietà: centinaia di editori, decine di migliaia di titoli ciascuno dei quali vende poche decine o centinaia di copie. Il fenomeno è ancora più rilevante nel mondo digitale, dove la “coda lunga delle vendite” può pesare quanto i bestseller. I lettori hanno possibilità di cercare e ottenere ciò di cui hanno realmente bisogno. Il self-publishing rilancia la vocazione plurale del mondo del libro: molti più titoli pubblicati, costi di produzione molto più bassi, ciascun titolo trova la sua nicchia di pubblico.

La grande novità del self publishing è l’abbattimento dei costi fissi di pubblicazione. Oggi fare un libro costa molto poco, ed è anche possibile promuoverlo in modo efficace senza grandi investimenti. Ciò che non cambia è il tempo necessario a scrivere un libro, e la cura scrupolosa dei dettagli necessaria per fare di un libro un buon libro. Da questo punto di vista il self publishing è prima di tutto un mezzo per ricevere commenti e valutazioni, per sottoporre la propria opera al giudizio dei lettori. Chi scrive per professione, d’altro canto, trova uno strumento nuovo e più diretto per comunicare ai lettori e ha anche il vantaggio – non irrilevante – di mantenere il pieno controllo creativo ed economico sul proprio lavoro. Chi invece aspira a diventare scrittore di professione vede spesso nel self-publishing una palestra dove apprendere e – perché no – per costruirsi occasioni e opportunità di farsi conoscere. Tra i siti che offrono un servizio di self publishing anche quello della Casa Editrice Kimerik. Nella sezione Pubblica On Line del sito www.kimerik.it è possibile registrarsi e scegliere la soluzione personalizzata per la propria opera. Il processo di pubblicazione viene seguito direttamente dall’autore in completa autonomia creativa e produttiva: anche il copyright è nelle mani dell’autore e noltre si può avere un ISBN italiano e la registrazione del proprio libro, come accade con un editore. Il tutto è fatto a spese e sotto la responsabilità dell’autore, e il costo maggiore è rappresentato dal tempo che lo scrittore dedica nello svolgere tutta una serie di funzioni che normalmente vengono demandate ad un editore. Per un autore pubblicare in self-publishing è una opzione oggi percorribile, soprattutto per chi ha passione per il proprio lavoro, per chi crede che internet sia un modo fantastico per comunicare con altre persone.

Anche lo sviluppo del mercato degli e-book non cambia il self-publishing ma ne rafforza la filosofia, che si basa sul ruolo attivo dell’autore e sulla comprensione del mondo digitale. Quali sono i vantaggi di pubblicare un ebook? La possibilità di vendere un e-book ad un prezzo molto basso (non ci sono costi di stampa e di spedizione) favorisce gli acquisti di impulso e può amplificare i meccanismi di passaparola. Inoltre, grazie agli e-book, è possibile vendere il proprio libro anche in altri Paesi raggiungendo con relativa semplicità nicchie di pubblico aggiuntive.

Pubblicare un libro sul sito http://www.kimerik.it/PubblicaOnline.asp è facile. L’autore si occupa direttamente della creazione e dell’editing del libro e può seguire i consigli della guida presente sul sito. Tutti possono acquistarlo sul sito, commentarlo o recensirlo. I vantaggi rispetto ad altri siti sono rappresentati dalla grande visibilità del sito, frequentato da centinaia di migliaia di lettori, e dalla presenza di uno stabilimento produttivo in Italia che garantisce tempi medi di produzione e di spedizione rapidissimi.

Share Button

Lascia un commento