La poesia di Agata Buffo emoziona e stupisce

Agata Buffo è un’autrice importante. La parola è solida e studiata. Brillanti improvvisi solcano la pagina e tracciano segnali di dimensioni assolute. L’infinito, l’attesa, la memoria, i ricordi. Tutto qui è ripreso in un abisso di consumata memoria. Nulla è perso e il ricordo tracima spesso in lirica intensa e sincera.
Non creda però il lettore di leggere semplici pagine letterarie, c’è la vita intera qui in questo libro:
“Il caldarrostaro prepara i suoi lucentissimi arnesi
tra zuccheri e pennellature di turchino odore,
i bimbi corrono per le piazzole
in un lago che tende le sue labbra alla Luna”.
Scene quotidiane con una somma dimensione letteraria. La vita ritorna reale e immediata:
Il caldarrostaro prepara i suoi lucentissimi arnesi
tra zuccheri e pennellature di turchino odore,
i bimbi corrono per le piazzole
in un lago che tende le sue labbra alla Luna.
Ma il fluire è intenso e il ritorno è sempre letterario, di una dimensione importante  come nell’ultima poesia che chiude l’importante raccolta:
“Ma le porte si
aprirono perché gli germogliasse
l’anima, che attarda la notte sulla
fronte delicata di tutti quelli che
entrano nel sogno per diverse
madonne colorate e lampi”.
Agata Buffo nel libro “Profumi e silenzi” leggendo e rileggendo emoziona e stupisce.

Scheda del Libro:
Link al LibroISBN: 978-88-6884-117-1
Prezzo: € 12,50
Categoria: Poesie
Anno: 2014
Pagine: 110
Autore: Agata Buffo

Agata Buffo è nata a Messina il 12 febbraio 1979. Ha conseguito una laurea in Lettere Moderne all’Università degli Studi di Messina nel 2006, un Master di II livello in Comunicazione Pubblica e Politica all’Università degli Studi di Pisa nel 2007, una laurea triennale in Filosofia presso l’Università degli Studi di Messina nel 2014. Ha lavorato nelle scuole medie di Pordenone nel 2013. Attualmente è in comunicazione con il circolo culturale “Il battito” di Sacile (PN), presso il quale è stata più volte invitata.

Share Button

Lascia un commento