“L’anima della Trinacria” di Gianni Scala

Formato: Rilegato
Titolo: L’anima della Trinacria
Genere: Narrativa
Collana: Kimera
Anno: 2011
Pagine: 142

Gianni Scala , alla sua quinta pubblicazione, si cimenta in un romanzo storico: “L’anima della Trinacria”.
È il 1609 quando Caravaggio, dopo il terribile delitto, trova rifugio in Sicilia. Proprio a Palermo dipinge la “Natività con i santi Francesco e Lorenzo”, opera di superba bellezza, trafugata dalla mafia nella notte del 17-18 ottobre 1969.
Il romanzo di Scala inizia da questa misteriosa vicenda.
L’autore elabora un intrigante romanzo ambientato nella sua isola, una Sicilia imperfetta, terra decadente e dai mille contrasti. Forse è proprio la Trinacria la vera protagonista, terra di folgorante bellezza che da un parte conserva le sue ataviche contraddizioni e dall’altra custodisce la consapevolezza di volersene liberare.
La Sicilia come una tela di Caravaggio, scura e perennemente in conflitto ma di una bellezza struggente.

 

Gianni Scala è nato a Pozzallo (RG) nel 1965. È alla sua quinta pubblicazione. Ha esordito nel 2000 con il racconto “Chicchi d’uva alla marina”. Nel 2001 ha pubblicato il romanzo “Viaggi di… versi”, nel 2002 il racconto “Straniera nella sua isola”, nel 2005 il racconto “Isola nell’isola”.

Share Button

Lascia un commento