“L’eterno respiro dell’anima” di Sonia Planamente

Leggendo la raccolta poetica di Sonia Planamente, dal titolo “L’eterno respiro dell’anima” si ha davvero la sensazione di poter percepire il respiro di un’anima, come di un cuore palpitante e vivente, che pulsa e trasuda emozioni, messe a totale disposizione del solo lettore che sappia coglierne l’arte, la magia, il battito.

I sentimenti espressi dai versi dell’autrice risultano corposi ed autentici, a tratti dirompenti, frutto di una mente e di un’anima che hanno vissuto e sofferto, hanno goduto della vita e di tutto ciò che essa ha da offrire, nel bene e nel male. I toni e le tematiche sono molteplici e variopinti: spaziano dagli affetti familiari, i genitori, i bambini, alle donne, ai paesaggi, alla guerra, alle sensazioni umane più forti e diffuse, quali l’amore, l’illusione, l’attesa, la solitudine, l’amicizia; anime che camminano verso una meta che sanno di non poter raggiungere mai.

Le immagini utilizzate dall’autrice in questi venticinque componimenti di varia estensione colpiscono nel segno e riescono sempre a far lavorare di fantasia ed immaginazione chi si accosti alla raccolta. Anche il quotidiano, nella sua apparente semplicità, diventa spunto di arte, riflessione, introspezione ed analisi di sé. Un’analisi a cui tutti, più spesso, ci si dovrebbe sottoporre, per cogliere nella vita e negli attimi che questa stessa regala la magia che, troppo di frequente, ci perdiamo; la magia di essere vivi, di emozionarci, di condividere attimi con altri esseri come noi, specchi, anche se così diversi.

Al lettore che voglia riscoprire se stesso e tutte le vivide sfumature delle proprie sensazioni, Sonia Planamente ha fornito una raccolta speciale, quasi paradigmatica, dell’anima umana.

Link per l’acquisto:

https://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=2827

Share Button

Lascia un commento