Maledizione La vita che si ripete di Mariano Concas

È un libro molto particolare che mi ha sconvolto con la sua crudezza.
La storia è davvero bislacca e macabra.
Il testo parla di come determinate situazioni possano influenzare il nostro futuro, soprattutto in maniera negativa.
Le scelte che oggi ci appaiono innocue in realtà nascondono un destino tetro e buio.
È il primo libro di una trilogia che affronta queste tematiche attraverso degli interrogativi.
Mi sento di metterlo sotto la categoria dei thriller noir, alcune scene in esso contenute sono davvero misteriose e raccapriccianti.
Il protagonista principale ritorna, dopo una lunga assenza, nei luoghi dove aveva vissuto la sua giovinezza.
Si ritrova a passeggiare tra le viuzze del suo paese natale, mentre i ricordi riaffiorano a poco a poco, lui li narra al lettore come se li stesse rivivendo in quel preciso istante.
Dopo una lunga passeggiata, decide di tornare nella sua vecchia casa, che a quanto pare era da un tempo immemore abbandonata al suo destino ed ad un triste decadimento.
Qui il protagonista scoprirà un manoscritto. Dopo aver letto alcuni stralci ne rimarrà inquietato e frastornato, era venuto a conoscenza di alcuni segreti oscuri.
Le scoperte raccapriccianti però, non terminano qui.
Mi sento di consigliarlo agli amanti del genere e spero di leggere al più presto gli altri due testi che fanno parte di questa trilogia.

Share Button

Lascia un commento