La seconda estate, un libro di Cristina Cassar Scalia

“PENSARE PAROLE”: RECENSIONE LIBRO “LA SECONDA ESTATE” di CRISTINA CASSAR SCALIA     per martedì 30 sett 2014;

 

“La seconda estate” è un libro che sorprende, un libro che non ti aspetti e che sta ottenendo un enorme successo di critica e vendite; è presto detto, è una bella storia d’amore e sentimenti, una storia di vita raccontata benissimo che offre una piacevolissima lettura per nulla scontata. Il romanzo è scritto con ritmo vivace e coinvolgente con una cornice come l’isola di Capri da sfondo alle vicende umane e sentimentali di Lea e Giulio ritmo che rende il racconto intenso e che lega i lettori ai personaggi fino a farli sentire vicini. Cristina Cassar Scalia è bravissima a coinvolgere il lettore e a trasportarlo in un mondo quasi palpabile che alterna “il vissuto” e “il sognato” dei protagonisti con estrema naturalezza, un mondo quasi toccato con mano dal lettore; le descrizioni delle vie di capri sono minuziose, visive le descrizioni di villa Leandra dove si svolge la storia dei due protagonisti, si può cogliere il profumo dell’isola. Davvero brava la scrittrice che crea questo viaggio nel tempo, un racconto di un pezzo degli anni ’60 per poi giungere agli anni ’80 per riuscire a vivere appunto “LA SECONDA ESTATE”, quella delle scelte giuste, dei sentimenti veri, “la seconda estate” della maturità, del coraggio, la storia di Lea e Giulio che rapisce il lettore in un viaggio mai banale, in un viaggio della rivincita contro le avversità, un incoraggiamento per tutte le donne che non devono smettere di cercare “la seconda estate” della loro vita, una altra opportunità per essere felici. Siamo nel 1982 e Lea vive a Roma e in un freddo pomeriggio di marzo va a teatro per sentirsi meno sola e sentire meno la mancanza di suo figlio che vive a Londra per studio; tra la folla Lea resta colpita da un volto maschile che le è familiare, che lei ha già conosciuto 20 anni prima in una indimenticabile vacanza a Capri; possibile che sia proprio Giulio con cui ha vissuto un amore travolgente e sfortunato? All’epoca era una donna sposata ed aveva pagato caro il suo errore. Ora Lea è libera e può finalmente riavvicinarsi a Giulio ma la loro felicità dovrà attendere ancora a causa di una verità tenuta nascosto troppo a lungo. Il finale rivela molti colpi di scena.

DANIELA MEROLA

Share Button

Daniela Merola

Un saluto a tutti, sono Daniela Merola, scrittrice, blogger, giornalista e il mio sentiero è sempre stato "il coraggio delle proprie idee".

Lascia un commento