Recensione del libro “In fondo al tuo cuore” di Maurizio De Giovanni

Cultura \ PENSARE PAROLE – “IN FONDO AL TUO CUORE” di Maurizio De Giovanni

8 luglio 2014 alle ore 18.50

di Daniela Merola

 

Libro bellissimo quest’ultimo di Maurizio De Giovanni “in fondo al tuo cuore” edito da Einaudi Stile Libero, forse il più maturo, pieno di sentimento e passione, un libro che affronta la ragione, il dubbio, il buio dell’anima, il mistero dell’amore. La trama si svolge a Napoli nel 1932 nei giorni di luglio che portano ai festeggiamenti della Madonna del Carmine con i fuochi d’artificio e l’incendio del Campanile del Santuario, uno scenario suggestivo dove realtà e finzione si confondono e il caldo prende il sopravvento offuscando le menti. In questo contesto si muove il Commissario Ricciardi, il suo vice, il Brigadiere Raffaele Maione, e gli altri protagonisti dell’intricata vicenda che ruota intorno alla misteriosa morte di un chirurgo. Il libro è disseminato di indizi che tracciano via via il carattere dei protagonisti solcando così tutte le incertezze, le angosce che li dominano; il commissario Ricciardi vive sulla sua pelle le tristezza delle indagini della sua professione e si dibatte per la sua non decisione sulla sua vita sentimentale, vive la perdita di una figura fondamentale per lui, la sua tata Rosa; con tutta questa carne al fuoco il libro sembra pulsare di una forza potente che riesce a catturare il lettore in un turbinio di indagini e sentimenti; un “inferno” come dice lo stesso sottotitolo che attanaglia il cuore di Ricciardi e  degli altri protagonisti, un “inferno” esterno di cui luglio ne è l’emblema ed uno interiore che li spinge ad essere dubbiosi e sofferenti; le donne del libro sono le vere eroine della vicenda narrata, vivono, combattono, prendono decisioni: la tata di Ricciardi, Rosa; Enrica, donna tenace che combatte tra passato e futuro; Livia, bellissima e dalla volontà di ferro; tutte queste donne aiuteranno Ricciardi e lo porteranno alla maturità e alla salvezza. Nel luglio caldo napoletano dove tutto sembra ribollire la morte dell’affermato chirurgo che è volato giù da una finestra metterà a dura prova Ricciardi e Maione, in questo viaggio all’inferno dell’oscurità dell’animo umano, in questa indagine complessa che svelerà sentimenti repressi e che li toccherà profondamente fino all’uscita dal tunnel dell’inferno De Giovanniano grazie alle loro donne che li aiuteranno a dissipare i dubbi. Una bellissima commedia umana, una tragedia umana ricca di sfumature fino alla conclusione dell’indagine.

Share Button

Daniela Merola

Un saluto a tutti, sono Daniela Merola, scrittrice, blogger, giornalista e il mio sentiero è sempre stato "il coraggio delle proprie idee".

Lascia un commento