Recensione del libro “Gelo” di Maurizio De Giovanni;

“PENSARE PAROLE”: recensione libro “GELO” ( per i bastardi di Pizzofalcone)

Di Maurizio De Giovanni.

Il nuovo libro di Maurizio De Giovanni è “GELO” edito da Einaudi. Romanzo ricco di pathos e emozioni che conquista il lettore fin dalla prima pagina con il suo avvolgente incedere. La Napoli descritta da DE Giovanni è fuori dai clichè, una Napoli inedita e cupa, una città fedda con il suo “GELO” che attanaglia e prevale su tutto. Una nuova avventure e più avventure per i bastardi di Pizzofalcone e per l’ispettore Giuseppe Lojacono che devono vedersela con un nuovo caso di omicidio; due ragazzi calabresi sono stati trovati uccisi tra i palazzi antichi di Monte di Dio; sono due fratelli, la ragazza bellissima anche da morta distesa sul letto fa pensare ad un abuso e suo fratello freddato al tavolo del suo studio nell’atto dello studiare; lei era una modella estroversa, lui uno studioso schivo e taciturno legato solo al suo amico di studi e al padre di lui, grande professore; erano due ragazzi fuori sede dall’apparente vita tranquilla. Lojacono e l’agente Alex minardo indagano per trovare una soluzione all’intricato caso; nel frattempo anche gli altri “bastardi” sono alle prese con diverse situazioni; l’inedita coppia Romano e Aragona indaga su una presunta violenza familiare;  il vicecommissario Pisanelli indaga sui suicidi indotti ma la verità gli sfugge sempre; il commissario Palma e la vice sovrintendente Ottavia indagano invece sullo sfondo di tante piccole storie dall’apparente semplicità. Tutti questi casi sospesi, irrisolti creano il “GELO”  del titolo, un mondo fatto dal “GELO” dell’animo e della sua oscurità; una sospensione dei desideri e dei sentimenti che è il nucleo narrativo di De Giovanni, le sue incursioni nella mente dei personaggi sono una trovata geniale che spinge il lettore ad essere egli stesso protagonista perché conosce i vari personaggi dal di dentro fino a farsi una opinione che forse non è la soluzione ai casi, ma queste incursioni sussurrano la verità, la accennano, la suggeriscono e tutta la descrizione è supportata da una tenace ironia che non abbandona mai le pagine neanche nei momenti più drammatici e rendono la scrittura di De Giovanni aggraziata, soave, fluida, attenta, serrata, implacabile. Il romanzo ha una tensione narrativa altissima, un noir complesso e corale che viaggia tra apparenza e realtà, una scelta della coralità del racconto assolutamente riuscita. “GELO”è un noir bellissimo per scrittura e trama e ancora una volta Maurizio De Giovanni ha raccontato con maestria il lato oscuro degli uomini.

DANIELA MEROLA

Share Button
About Daniela Merola 375 Articles
Un saluto a tutti, sono Daniela Merola, scrittrice, blogger, giornalista e il mio sentiero è sempre stato "il coraggio delle proprie idee".

Be the first to comment

Leave a Reply