Recensione del libro “Se chiudo gli occhi” di Simona Sparaco

“PENSARE PAROLE”: recensione libro “SE CHIUDO GLI OCCHI” di Simona Sparaco

Giunti editore;

Finalista al premio Strega 2013 con “NESSUNO SA DI NOI”, un bestseller da 100,000 copie vendute, Simona Sparaco ritorna con il nuovo romanzo “SE CHIUDO GLI OCCHII” sempre edito da Giunti editore. Un romanzo ammaliante e poetico che conferma la Sparaco come una delle grandi voci della narrativa italiana. “SE CHIUDO GLI OCCHI” è un romanzo che lascia il segno; Viola è una trentenne sposata con Paolo, un matrimonio senza sussulti ma coronato dalla nascita di una bambina, Cristina; il rapporto di Viola col padre segna tutta la sua vita, un rapporto conflittuale col padre Oliviero, scultore, di cui lei non vuole mai parlare. Figlia di divorziati ha la sensazione perenne di aver attraversato la vita come se le mancasse un arto, un senso di incompiutezza la pervade; ha sempre subito il fascino del padre artista ed anticonformista ma ha dentro di sé la paura dell’abbandono e non vuole più concedergli chance per riavvicinarsi a lei. Invece Oliviero si ripresenta a sua figlia dopo molti anni di assenza per convincerla a tornare con lui al paese di origine e risolvere una questione molto importante; le chiede di accompagnarlo perché ha un grande rimorso verso sua figlia, il non essere stato sincero con lei. Viola decide inaspettatamente di seguirlo e in questo viaggio scoprirà la verità su suo padre, su cosa si nasconda dietro l’assenza di colore delle sue opere; conoscerà la sua terra d’origine, le leggende intorno ai monti sibillini, le storie della antiche civiltà sibilline, le storie riguardanti le donne del luogo come Eufrasia, anziana sibilla che custodisce le magie di quelle terre. Romanzo ricco di pathos nel dilemma della sua protagonista Viola che intraprende un viaggio alla ricerca di sé e delle proprie origini, un viaggio per superare anni di silenzi con suo padre Oliviero, i silenzi verso se stessa, il suo non voler ascoltare, affrontare le paure profonde e superarle. Attraverso il paese natale, Rocca, una piccola frazione di Montemonaco nelle marche, il viaggio sarà per arrivare alla luce, un viaggio straordinariamente vivo descritto con una scrittura importante e che trasmette emozioni; un romanzo fatto di speranze, delusioni, attese per poi esplodere in un chiarimento fatto di luce e coraggio, una luce piena di vita. Complimenti a Simona Sparaco che con “SE CHIUDO GLI OCCHI” ha permesso ai lettori di intraprendere con lei questo viaggio ricco di umanità e perdono.

DANIELA MEROLA

Share Button

Daniela Merola

Un saluto a tutti, sono Daniela Merola, scrittrice, blogger, giornalista e il mio sentiero è sempre stato "il coraggio delle proprie idee".

Lascia un commento