Il resto del mondo – con 17 saturazioni di Pano Parini

Formato: Rilegato
Titolo: Il resto del mondo – con 17 saturazioni di Pano Parini
Isbn: 978-88-9375-320-3
Genere: Narrativa
Collana: Kimera
Anno: 2017
Pagine: 280

 

Che cos’è il mondo?… un’entità a sé stante o un organismo di più parti, e quali sono queste parti? Fisiologiche, psicologiche, geografiche o semplicemente… umane?

Questi sono solo alcuni degli interrogativi a cui cerca di rispondere la voce del giornalista Roberto Calamai.

Calamai, voglio che tu spieghi cos’è il mondo. Lo so che da quando il mondo è mondo, nessuno sa cosa sia. Però, da oltre centovent’anni, noi siamo “Il Resto del Mondo”. Siamo caduti, certo senza arricchimento personale, in flagrante delitto di falso in atto pubblico. Hai carta bianca. Puoi avvalerti di tutti i mezzi di cui disponiamo. Prendi il tempo che vuoi, vai dove meglio credi, vedi chi riterrai più opportuno ma, per l’amor del cielo Calamai, spiegaci cos’è il mondo!

Berva, attraverso le parole di Calamai porta avanti pensieri e riflessioni profonde sul mondo.

Ad arricchire maggiormente l’eleganza dell’opera ci pensano le 17 saturazioni di Pano Parini, pittore svizzero, inserite all’inizio di ogni capitolo. Attraverso le tele è possibile ammirare la vivacità e la densità dell’opera, i suoi colori vividi, le immagini e i simboli stilizzati e sovrapposti, la sua realtà disordinata e caotica, tutti elementi in perfetta sintonia tra loro e con il testo che accompagnano.

La trama è stata congegnata in maniera molto intelligente.

Le atmosfere, a volte surreali, le citazioni letterali, artistiche e l’ironia sono presenti in tutta la loro forza nel romanzo.

 

Moreno Berva nasce a Lugano nel 1955, studia semiologia e filosofia presso l’Università di Ginevra, dove poi consegue la sua laurea. Negli anni a seguire lavora nel campo della comunicazione e dell’editoria nei panni di copy-writer, scrittore, traduttore e redattore passando per i generi più vari come la letteratura, la cinematografia, la poesia, la fotografia e il fumetto. Il suo incarico più recente è stato quello di sceneggiatore del film di Jacques Sarasin, L’enfer des dieux, ispirato all’opera del grande pittore svizzero Louis Soutter.

Share Button

Lascia un commento