“Rome” La serie Tv dedicata alla Roma di Cesare

Ho visto la prima puntata, ambientata in una Gallia desolata e sembrava il giardino di un’abitazione. Stavo passando la mano, non mi era piaciuta. Amo il genere e dunque ho insistito. Per fortuna, perché dalla seconda puntata in poi la narrazione si fa interessante.

Gli attori
Convincono molto le interpretazioni dei vari attori, credo sia l’arma vincente della serie. Bella quella di Ray Stevenson nel ruolo di Tito Pullo, gigante buono, e James Purefoy che ha prestato il suo viso a Marco Antonio, uno dei personaggi più interessanti. Oltre a Polly Walker nel ruolo di Azia, d’impatto anche Lyndsey Marshal nel ruolo di Cleopatra.
Manca lo spazio aperto, le battaglie epiche. Che si risolvono in inquadrature a mezzo busto. Credo sia stata una scelta dettata dal budget. Tutto sommato la seria è bella. Sì diciamolo.
Nonostante la serie sia troppo dialogica e poco veloce nelle azioni gli elementi positivi prevalgono.
Mi è piaciuta.

Gianfranco Natale
© Riproduzione riservata

Roma (Rome) è una serie televisiva statunitense, britannica e italiana prodotta da HBO, BBC e Rai Fiction dal 2005 al 2007. La serie, creata da Bruno Heller, John Milius e William J. MacDonald, è stata girata negli studi di Cinecittà.

Trama
La serie è ambientata a Roma nella seconda metà del I secolo a.C., nel periodo in cui la Repubblica, ormai morente, è scossa dalle guerre civili. All’interno di questo contesto si alternano e si intrecciano le storie di personaggi storici realmente esistiti.
Prima stagione
Nella prima stagione vengono ripercorsi gli ultimi anni di vita di Gaio Giulio Cesare, dalla resa di Vercingetorige alla sua morte avvenuta in Senato per mano di Cassio e Bruto. Questa è contornata dalle vicende di Marco Antonio come Tribuno della plebe, dai primi anni di Ottaviano Augusto e dalle vicende di fantasia del centurione prima lancia Lucio Voreno e del legionario Tito Pullo (personaggi realmente esistiti e nominati nel De bello gallico, i quali però ricoprivano entrambi il ruolo di centurione).


Share Button

Lascia un commento