“Se mi prendi per mano ho meno paura” di Veronica Dalla Puppa

Esce dalla penna di una giovane precoce autrice veneta, Veronica Dalla Puppa, il romanzo “Se mi prendi per mano ho meno paura”. La scrittrice decide di mettersi finalmente a nudo con il suo primo libro, uscito dopo tanti anni, se si considera che, in realtà, la passione per la scrittura era da lei coltivata già in tenera età.

Questo romanzo, oserei dire sperimentale, si presenta nella forma più inusuale nell’ambito complessivo di questo genere letterario. Una prosa spezzata, breve, graficamente “poetica” – quasi declinata in versi -, ma tagliente ed efficace. Questo testo ci fa riscoprire l’arte della brevità, la preziosità delle parole che, troppo spesso, vengono utilizzate a fiumi senza darne il giusto peso. Soppesare, equilibrio, armonia, sintesi, dignità della parola: queste le armi di Veronica, sfoderate in tutta la loro complessità all’interno di un testo che, certamente, non è per tutti. Non è stato composto per una lettura distratta, avventurosa, spensierata; il tessuto letterario di questo romanzo può nutrirsi solo di lettori avveduti, amanti dell’arte della parola, lungimiranti, empatici. Questo, dunque, il pubblico a cui un testo di tal fatta può rivolgersi: una cura per l’anima, fornita da una ragazza di soli venticinque anni.

Poche parole su un’ampia pagina, poco nero su tanto bianco, come uno sprazzo di colore, di fantasia, di idea, sulla tela bianca dell’esistenza. Questi sprazzi nascono, senz’altro, dal vissuto dell’autrice, seppur ancora giovane, dalle sue esperienze, dagli incontri, dalle persone incrociate lungo il suo cammino. Una, in particolare, sembra segnare la sua penna ma, lungi dallo svelare troppo, basti il fatto che le parole di Veronica coinvolgono, avvinghiano, in modo viscerale, il cuore e la mente di chi legge.

Ci si augura che questo primo esperimento, ben riuscito, sia solo il capostipite di una lunga serie di scritti all’altezza.

Link per l’acquisto:

https://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=4088

Share Button

Lascia un commento