“Batò musc” a Napoli dal 27 giugno 2015

“TRACCE DI CULTURA”:  “BATO’ MUSC” a Napoli 3 luglio 2015;

 

E’ ritornata l’iniziativa “batò musc”, scritto proprio così perché i francesi non hanno accettato che anche a Napoli ci fosse lo stesso loro nome “bateau muche”, resta che il significato è quello, e il “batò musc” ha ripreso a solcare le acque del golfo di Napoli dal 27 giugno 2015 con la sua seconda edizione. Vedere questo golfo dalla prospettiva del mare è sicuramente una grande emozione da vivere. Questi è la versione partenopea del celebre battello parigino che però scorre lungo le acque non proprio limpide della Senna e accompagnerà per tutta l’estate turisti e residenti alla scoperta e riscoperta delle meraviglie del golfo di Napoli. Il gruppo armatoriale Lauro ha creato su iniziativa del consigliere metropolitano di Napoli Carmine Attanasio, neo delegato al turismo della città, questo “batò musc”il cui nome ha avuto, come si diceva prima, diverse traversie e poi, dopo un sondaggio sui social, si è optato per questo attuale non potendo prendere l’originale francese. “Capitan Morgan”, questo il nome dell’imbarcazione della Ali Lauro, è già in acqua dal 27 giugno ed è operativo con le sue escursioni da 50 minuti che possono essere prenotate anche al numero: 081-980455. Partendo dal pontile Ali Lauro del terminal di Mergellina si parte verso posillipo dove è possibile ammirare svariati siti di interesse storico e naturalistico per giungere poi a mare chiaro e lambire quindi l’area della riserva naturalistica della Gaiola e arrivare fino a Nisida e tornare verso castel dell’ovo rivivendone la leggenda. Si ritorna quindi a Mergellina. Il numero di corse giornaliere attualmente in programma sono cinque previste alle 10:45, 12:00, 17:15, 18:30, 19:45 e il costo è di £ 8,50 a persona per adulti e £5,00 per bambini dai 5 ai 15 anni, e gratis per i bambini sotto i cinque. Una idea originale per chi desidera ammirare Napoli dal mare, per chi ama il mare. L’anno scorso è stato un successo strepitoso e non mancherà quest’anno di bissare questo successo. Il “batò musc” è una vera esperienza del mare da vivere e immortalare con video e foto da condividere poi sui social contribuendo così alla pubblicità dell’iniziativa e alla promozione stessa dell’iniziativa. Carmine Attanasio sta inoltre finendo di rifinire una altra iniziativa interessante, il taxi del mare, concepito come già esisteva negli anni ’30 a Napoli per portare i turisti che soggiornano negli hotels del lungomare o che arrivano con le navi da crociera nei lidi che sono lungo la costa di posillipo, il lido mare chiaro, villa imperiale, lido delle rose, le rocce verdi, il sirena, bagno Elena, il gabbiano e bagno donn’Anna. Si lavora con soprintendenza, autorità portuale e rappresentanti di categoria per predisporre pontili galleggianti sicuri e rimovibili. La prospettiva di Napoli dal mare è uno spettacolo da non perdere.

DANIELA MEROLA

Share Button

Daniela Merola

Un saluto a tutti, sono Daniela Merola, scrittrice, blogger, giornalista e il mio sentiero è sempre stato "il coraggio delle proprie idee".

Lascia un commento