Tutti sono niente, io sono nessuno di Robert Halifax

Si tratta di una storia autobiografica che parla di un ragazzo dei giorni nostri che cerca in tutti i modi di lottare contro il suo destino.
Attraverso scene di vita quotidiana andiamo incontro ad un saggio psicologico che riesce ad offrire molti spunti di riflessione.
Il protagonista inizia la sua storia mentre si guarda allo specchio e vede riflesso su di esso una persona spenta e sconfitta.
Nella sua breve vita è andato incontro ad innumerevoli sconfitte, le quali hanno plasmato il suo carattere ed i suoi modi di fare.
Un tempo era un ragazzo molto più sensibile rispetto alla media, infatti non vantava schiere di amicizie al tempo della scuola.
Era un giovane anonimo ed anche solitario.
A quei tempi davanti una provocazione anche minima non esitava a scattare come una molla ed a far vedere agli altri tutta la sua aggressività molte volte allontanando chi gli voleva davvero bene.
Con il tempo decise di iscriversi ad alcuni siti di incontri per trovare amicizie sia femminili che maschili.
In questo modo, dietro ad un computer, riuscì a costruirsi una nuova identità, con una personalità diversa, più matura.
Oltre a scrivere attraverso Internet decise anche di incontrare alcune delle persone che lo contattavano.
Dopo poche chiacchierate, il protagonista sapeva subito cosa fare, decideva se quella persona sarebbe diventata un’amicizia vera oppure la cancellava definitivamente dalla sua vita non rispondendo più agli eventuali contatti.
Perciò nel giro di pochi incontri, sia dal vivo che attraverso il web sapeva se tenere o meno viva la fiamma dell’amicizia.
Con tutte le disavventure che gli erano capitate era diventato cinico ed anche egoista.
Chi conosceva la sua vera natura sapeva che in passato non si sarebbe mai comportato in questo modo.
È un libro che fa riflettere su due campi: il primo è il cambiamento di carattere del protagonista per farsi benvolere dagli altri mentre l’altro è sicuramente questo, quando chattiamo su Internet non sappiamo davvero chi sia la persona dall’altra parte dello schermo.
Un testo che fa riflettere molto sul carattere delle persone ed anche sul modo in cui ci comportiamo quando scriviamo su Internet.

Share Button

Lascia un commento