U come felicità

Sei felice? Dipende dall’età. Si, perché nel corso della propria vita si è felici ed ottimisti a 20 anni, delusi e sconsolati a 40, in ripresa e predisposti a nuovi apprendimenti a 50 e di nuovo felici a 70. Il percorso della felicità è a forma di U.
Alcuni psicologi sociali di un’università di Melbourne hanno condotto una ricerca che non solo dimostra quanto sopra, ma mette in evidenza anche come la crisi dei 40 anni esista davvero e sia di impatto psicologico notevole nella vita di un individuo.
Appena entrate nei famigerati “anta” si verifica infatti un calo naturale che porta a considerare privo di senso tutto quanto fatto precedentemente; i sentimenti che ne derivano sono depressione, tristezza, sfiducia nel futuro. Finita la spensieratezza dei vent’anni, insomma, si prende coscienza di cosa sia davvero la vita, pagando un prezzo molto alto. I bilanci sul proprio passato sono spesso troppo critici, intransigenti; fortunatamente questa è una fase transitoria destinata a scomparire verso i 50 anni, quando la curva della felicità inizierà a risalire.
Viene così sfatato il luogo comune che vuole una crisi di mezz’età collocata al cinquantesimo compleanno, anzi, parrebbe che in questa fase inizi la ricrescita e la risalita verso la felicità, che toccherà il picco massimo a 70 anni. Se quindi da giovani crediamo di poter raggiungere obiettivi al limite del possibile, arrivati a metà del cammino prendiamo consapevolezza di quanto sia invece difficile realizzare le nostre aspirazioni, sperimentando così il fallimento. Solo a 50 anni si capisce e si accetta la propria natura imperfetta, accettando l’operato svolto con tutti i suoi successi ma anche con le sue mancanze. E’ in questa fase che si acquisisce consapevolezza e quindi anche maggiore libertà; interiorizzata questa conquista, torna la voglia di imparare, di trasformarsi, di rimettersi in gioco e, insieme, la felicità.

Share Button

Moena Castellucci

Mi sono laureata con 110/lode all'Università degli Studi di Torino in Educazione Professionale. Ho poi conseguito un Master in Giornalismo e attualmente collaboro con alcune riviste e case editrici per le quali scrivo di attualità e recensioni libri. Adoro i romanzi psicologici, i gialli e i saggi. Studio la PNL da anni e appena posso ne frequento corsi di aggiornamento. Amo la formazione ed il confronto continui.

Lascia un commento