Antica Tindari un posto immerso nel verde

Arrivare al posto è semplice e immediato, il viaggio però, pur essendo vicino alle grandi vie di comunicazione ha un suo fascino esotico e tacito.
Ci si deve inerpicare per strade antiche ed evocative fino alle colline di Patti.
Dopo qualche chilometro ecco il posto, pulito e ordinato. Netto. Filari di vitigni incorniciano l’attività. L’odore è quello della campagna operosa e buona.
Dentro questo corollario ci si siede nel locale ricco di vetrate e con un panorama che lievita sulle isole Eolie.
L’aria è frizzante e aiuta l’appetito. La signora Pina ha una sua storia, ha scelto questa professione in modo totalitario, i figli e la famiglia sono “compagni d’arme” in questa storia di passioni e di amore per la loro terra. La cucina risente di un bisogno antico: preservare tradizioni e gusti del territorio.
Questo è il credo dell’Azienda “Antica Tindari”. Questa la loro missione e i vini che producono “Inzolia” e “Mamertino” risentono di questo bisogno.
A Tavola gli antipasti si accompagnano bene in un’armonia di odori e sapori. Ricotta e marmellata, melanzane e funghi, formaggi e prodotti del luogo.

Primi e secondi non sono da meno, delizioso il flan al cioccolato. Tante volte assaggiato in altri posti e sa di budino riscaldato, qui invece appare come deve essere: dolce al cioccolato con un cuore cremoso.
Ultimo accenno al costo. I costi sono davvero accessibili. Se dobbiamo dare un valore all’esperienza, io direi, senza dubbio, che la cifra richiesta è davvero poca cosa rispetto ai sapori antichi che qui si riscoprono.
Nel complesso l’esperienza è stata davvero positiva. Un posto da visitare.

Share Button

Lascia un commento