Sicilia

Furto nella notte alla scuola Lombardo Radice di Patti: rubati PC e strumenti informatici

Furto nella notte alla scuola Lombardo Radice di Patti: rubati PC e strumenti informatici

Nella notte appena trascorsa, la scuola Lombardo Radice di Patti è stata vittima di un furto. Ladri ignoti hanno fatto irruzione nell’istituto scolastico, portando via diversi computer e strumenti informatici, causando un grave danno non solo alla scuola, ma anche agli studenti e all’intera comunità del territorio.

L’atto criminoso è stato scoperto questa mattina dal personale scolastico, che ha immediatamente avvertito le autorità. Sul luogo sono intervenuti i Carabinieri di Patti, che hanno avviato le indagini per identificare i responsabili e recuperare il materiale rubato. Al momento, non sono stati rilasciati ulteriori dettagli sull’ammontare dei beni sottratti o sulle dinamiche del furto.

La comunità scolastica ha espresso profondo rammarico per l’accaduto, sottolineando l’importanza degli strumenti rubati per l’istruzione e la formazione dei ragazzi. Del resto questo furto rappresenta un duro colpo per la nostra scuola e per i nostri studenti, che si trovano privati di risorse essenziali per il loro percorso educativo. Ci auguriamo che i colpevoli vengano presto individuati e che il materiale sottratto possa essere recuperato.

Anche le autorità locali hanno condannato l’episodio, ribadendo l’impegno a sostenere la scuola e a migliorare la sicurezza degli edifici scolastici per prevenire ulteriori atti vandalici e criminali.

La comunità di Patti è sotto shock per questo evento.

Le indagini proseguono e i Carabinieri stanno lavorando intensamente per raccogliere indizi e testimonianze che possano condurre all’arresto dei responsabili. Nel frattempo, la scuola sta valutando come fronteggiare questa emergenza e garantire la continuità didattica per i suoi studenti.

Il furto di questa notte rappresenta un triste episodio che mette in luce la vulnerabilità delle strutture educative e la necessità di maggiori misure di sicurezza per proteggere i luoghi di istruzione e le risorse a disposizione degli studenti.

G. N.

Share Button

Lascia un commento