Le isole della Sicilia

Eccoci con una proposta interessante, un viaggio nelle isole dell’Isola.
Una storia affascinante a puntate.
Conosceremo meglio le Eolie, le Egadi, le Pelagie, Ustica e Pantelleria.

Le isole della Sicilia sono territori costituiti dagli arcipelaghi e dalle isole sparse che, insieme con l’isola di Sicilia, costituiscono il territorio amministrato della Regione Siciliana, nell’Italia insulare. Esse costituiscono circa l’1,11% di tutta la superficie regionale (circa 285,4 km² su 25.711 km² totali).

Compresa l’isola di Sicilia, vi sono 19 isole abitate, per un totale di 4 840 876 abitanti (33 172 nelle sole isole minori): tra le sole isole «circumsiciliane», la più estesa è Pantelleria con 84,55 km².

I principali gruppi di isole del grande arcipelago della Sicilia sono le Eolie, le Egadi e le Pelagie; le isole dello Stagnone e le isole Ciclopi, invece, costituiscono due piccoli arcipelaghi rispettivamente a ovest e a est dell’isola siciliana, di fronte alle coste di Marsala, nel trapanese, e di Aci Trezza, nel catanese.

Ustica e Pantelleria, nel mar Tirreno e nel canale di Sicilia, formano due distinti comuni della città metropolitana di Palermo e del libero consorzio comunale di Trapani. I centri storici di Siracusa e Augusta, nel siracusano, sono situati su due isole collegate alla terraferma.

Sono collegate all’arcipelago siciliano, da un punto di vista geografico e storico, anche le isole Calipsee, formanti la Repubblica di Malta; al contrario, le Pelagie (in particolare le isole di Lampedusa e Lampione) rappresentano un territorio periferico della Repubblica Italiana, trovandosi, geograficamente, nel continente africano.

Share Button

Lascia un commento