Sicilia

Peschereccio siciliano attaccato da imbarcazioni turche

Nuovo tentativo di aggressione: peschereccio siciliano accerchiato da imbarcazioni turche. Potremmo dire che l’Europa svela il fianco scoperto e si chiama Sicilia.
I tentativi di coinvolgere l’Europa e la cosiddetta “ricollocazione” che dovrebbe essere una sorta di “distribuzione” appare insostenibile e con poca speranza di essere condivisa.
Intanto a parte le ondate migratorie che attraversano il mediterraneo e che premono sulla Sicilia, i pescatori siciliani devono fare i conti con un atteggiamento sempre più minaccioso (Libia/Cipro/Tunisia)
Lo spazio vitale pare ridursi e l’Italia sembra sempre più sola e dovremmo aggiungere la Sicilia isolata.

Questo è il momento delle scelte con un atteggiamento costruttivo, programmatico e razionale. Sono certamente scelte difficili, perché la solidarietà è un obbligo, ma sempre più spesso si coglie nell’animo dei siciliani un senso di impotenza e di solitudine.
E’ il momento di agire.

Share Button

Lascia un commento