Il Bel Paese. La faccia buia della medaglia di Girolamo Cipponeri

Siamo in Italia, il Bel Paese, conquistato dalla mafia e dalla cattiva politica.
Schiavizzata e sottomessa dalla mafia e dalla politica, l’Italia va avanti brancolando nel buio, sperando in un’uscita di sicurezza, di una luce in fondo al tunnel.
L’autore ha deciso di scrivere questo libro perché ne ha viste tante, troppe e ha voluto mettere in luce molti dei fatti che sono capitati a lui.
La storia è per la maggior parte ambientata in Sicilia, in un paese frutto della fantasia dello scrittore, così come tutto il racconto in sé, anche se molti degli episodi sono verosimili e molto vicini alle notizie reali.
Nascosta nella trama del libro ci sono la sintesi e la metafora che si immedesimano nella figura di Don Calogero che rappresenta la personificazione della mafia stessa.
Questo, come ci spiega l’autore stesso nella sua prefazione, si tratta del suo punto di vista, anche se alcune volte, come dice lui, può essere un po’ esagerato.
Il racconto secondo un mio parere è sicuramente bello ed interessante.
Un libro da leggere tutto in un fiato, velocissimo, ma per nulla scontato.

Share Button

Lascia un commento