Recensione libro: “Quando meno te lo aspetti” , Chiara Moscardelli

“PENSARE PAROLE”:

recensione libro per martedì 29 settembre 2015

“QUANDO MENO TE LO ASPETTI” di CHIARA MOSCARDELLI

“Quando meno te lo aspetti” è il nuovo romanzo di Chiara Moscardelli edito da Giunti. Un divertente romanzo che si legge con piacere e che parla direttamente al cuore delle lettrici e del lettore. L’autrice dimostra di avere fiuto e talento per capire cosa vuole chi legge e cosa vuole ora il mercato editoriale. Basta poco per innamorarsi di questo romanzo e della sua protagonista, la goffa e inarrestabile Penelope Stregatti, una ragazza intelligente e preparata, insicura, impacciata, sognatrice, è praticamente una donna reale. Il romanzo che è di genere romance unisce a questo genere anche un po’ di mistero che porta dinamismo alla storia e con un grande senso di veridicità. La Stregatti è una barese trapiantata a Milano, addetta stampa della multinazionale dei pannolini Pimpax Spa, Penelope ha una laurea e amici fidati, una nonna cartomante e sogni che non realizzerà mai, primo fra tutti quello di trovare un uomo da sposare, e invece trova uomini interessati al sesso. Una sera investe con la bicicletta un uomo affascinante, Alberto Ristori e ne resta colpita, pensa di aver trovato ciò che cercava da tempo perché è convinta di potersi realizzare solo così. Un mese dopo si presenta alla Pimpax un consulente finanziario per poter così risanare l’azienda, Riccardo Galanti. Penelope riconosce invece Alberto Ristori e resta sconcertata. Perché ha cambiato nome? Perché dice di non averla mai vista? Penelope si lancia allora in una missione, scoprire chi si nasconde dietro questo uomo misterioso. E’ un romanzo d’amore certamente con un po’ di intrigo e mistero che rende la storia accattivante e lancia un bel messaggio a tutte le donne insicure, bisogna aver fiducia in se stesse e bastarsi da sole, la felicità dipende da noi, non da un uomo che si incontra, un bell’insegnamento e una bella forza narrativa. E’ un po’ una commedia all’italiana dove l’intreccio romantico e giallo si fondono in un racconto unico, la leggerezza e la suspence trovano il giusto equilibrio in una storia anche piena di ironia. Il protagonista maschile Ristori-Galanti è forse l’elemento debole della storia, scisso come è tra due personalità opposte, ma che alla fine si riscatterà con un colpo di scena imprevisto. Il finale svela quindi il mistero della storia e ci restituisce una Penelope ancor più irresistibile e finalmente sicura di sé. Il talento di Chiara Moscardelli è indubbio, la sua scrittura è confidenziale e esplicita, un linguaggio diretto e naturale che fa sentire il lettore parte della trama.

DANIELA MEROLA

Share Button

Daniela Merola

Un saluto a tutti, sono Daniela Merola, scrittrice, blogger, giornalista e il mio sentiero è sempre stato "il coraggio delle proprie idee".

Lascia un commento