La Sicilia che non ti aspetti: tre funivie per osservare l’isola dall’alto

Ecco delle soluzioni sorprendenti per ammirare la Sicilia con percorsi inaspettati: le funivie.
In questo articolo ne segnaliamo tre:
La Funierice – Funivia Trapani-Erice.
L’impianto è costituito da una telecabina automatica monofune, nella quale i veicoli a 8 posti vengono agganciati automaticamente alla fune portante-traente, chiusa ad anello e dotata di moto continuo unidirezionale.
L’impianto comprende le seguenti stazioni:
Una stazione di rinvio – tensione posta a 40mt (slm), dotata di rotaia per il collegamento con il magazzino posto al livello sotterraneo.
La Funivia Taormina con escursioni ad alta quota e panorami straordinari e la Funivia dell’Etna, con un panorama irripetibile e bellissimo.
La funicolare parte da Via Luigi Pirandello, a 200 metri dall’arco di Porta Messina, una delle porte che immettono sul Corso Umberto.
La funivia di Taormina è il mezzo pubblico più indicato per raggiungere il mare. Con la funivia infatti è possibile raggiungere in soli 3 minuti le spiagge di Mazzarò e di Isola Bella.
La Funivia dell’Etna è un impianto di trasporto a fune sito sul fianco meridionale del vulcano eponimo.
La costruzione della funivia venne intrapresa alla fine degli anni cinquanta.
Dopo alcuni anni di inattività vennero ripresi i lavori di ricostruzione ex novo con nuovo tipo di cabine e di tecnologia portando alla sua riapertura nell’agosto del 200 con nuova stazione di arrivo a quota 2.504 m.

Share Button

Lascia un commento