Sviluppo e Sicilia, i trasporti sono l’elemento fondamentale da risolvere

Lo sviluppo per la Sicilia non può non passare da un concetto base: autopropulsione e autonomia nelle scelte e nella determinazione degli obiettivi.
Il progetto di una consapevole conquista di spazi economici e industriali potrà però avvenire solo se la Sicilia si libererà da due vincoli storici:
la continua emergenza e dunque il debito strutturale e dalla storica mancanza di infrastrutture.
In entrambi i casi lo sforzo deve essere globale (non solo italiano, direi europeo).
Sono zavorre che limitano lo sviluppo dell’Isola.
La mancanza di treni veloci (di linee ferrate a due e tre binari), di aeroporti, di porti con grandi capacità di immagazzinamento e smistamento container, sono problemi che da sola la Sicilia non può risolvere.
In questo serve un sforzo comunitario, sarà poi possibile parlare di responsabilità diretta dei siciliani che fatte queste azioni non avranno scuse per diventare protagonisti del loro futuro.

Share Button

Lascia un commento