Premio internazionale “Santi Correnti”

“Ricevere un premio per il lavoro che faccio mi emoziona, mi sorprende e mi rende felice”.

È così che esordisce Gianfranco Natale, Direttore della Casa Editrice Kimerik, di fronte alla notizia giuntagli dall’Associazione culturale l’Elefantino, circa l’assegnazione dell’importante Premio Santi Correnti, giunta alla sua XII edizione.

Un riconoscimento ufficiale e internazionale per meriti editoriali e letterari che in questo periodo non può che incentivare chi si dedica con dedizione e passione a una “professione coraggiosa”.

È così che Stefania Bonifacio definisce il mestiere dell’Editore:

“Riteniamo doveroso riconoscerle il Premio per i contributi culturali ed etici che ha dato e da alla Sua coraggiosa professione”.

In queste parole possiamo trovare un obiettivo comune: promuovere la dignità scientifica, letteraria, artistica e filantropica della Sicilia continuando così un’attenta divulgazione della ricerca e del Sapere.

L’assegnazione del Premio avverrà mercoledì 4 agosto, alle ore 20:30 presso la sala del palazzo Salleo di Sinagra (ME).

Dalla prima dichiarazione dell’Editore Gianfranco Natale non può che trasparire l’entusiasmo per il suo lavoro, per Kimerik, per chi ha passione per la parola.

Ricevere un premio per il lavoro che faccio mi emoziona, mi sorprende e mi rende felice. Ringrazio per il prestigioso riconoscimento gli organizzatori del Premio internazionale Santi Correnti e condivido questa gioia con chi ha visto nel mio lavoro un percorso culturale condiviso di donne, uomini, memorie, storie e territorio. Tutto questo fa della Casa Editrice Kimerik un luogo di energia”.

 

In foto Santi Correnti, uno dei più grandi studiosi che la città e l’Ateneo catanese hanno avuto nel corso del tempo, da cui prende appunto nome il Premio.

Share Button

Lascia un commento